0

Strutture

LA NOSTRA MISSIONE

I servizi offerti dalla Comunità di Capodarco sono servizi Educativi, Riabilitativi, Socio-Riabilitativi ed Assistenziali. Gli ospiti che usufruiscono di tali servizi vengono suddivisi in piccoli gruppi e ruotano nei vari laboratori, in base a quanto è stato programmato dall’equipe degli operatori. Questa particolare accortezza permette a ciascun utente di essere seguito in maniera personalizzata, strategia facilitante l’apprendimento e la formazione specifica. L’approccio globale ai bisogni dell’ospite è centrato prioritariamente sulla cura della persona, sul potenziamento e mantenimento delle autonomie personali, sullo sviluppo di interessi e abilità e sulla valorizzazione delle esperienze realizzate nel campo dell’integrazione e dell’ inclusione sociale.

Chi siamo

La Comunità di Capodarco è un’associazione senza fini di lucro formata da varie Comunità locali (dotate di propri organi direttivi ed autonomia giuridica) e da una Comunità Generale avente sede a Capodarco di Fermo. Nella storica villa ove venne fondata nel 1966 la prima Comunità di Capodarco. La Comunità Generale è gestita da un consiglio composto dai presidenti delle Comunità locali.
Per i progetti che vanno al di la dei confini nazionali le COmunità locali hanno dato vita alla “Comunità Internazionale di Capodarco” che ha sede operativa presso la Comunità Capodarco di Roma.
Alla base del progetto c’è un processo di liberazione individuale e collettivo di colore che non sono tutelati. La Comunità sceglie di stare dalla parte di chi non ha diritti ed agisce perchè i non tutelati e i non garantiti si formino una coscienza dei loro diritti e doveri per diventare soggetti della propria liberazione e riscatto.
Questo processo di liberazione si base su alcuni principi di fondo:

  • il rifiuto dell’attegiamento pietistico nei confronti di chi è in difficoltà e il superamento di ogni assistenzialismo;
  • lo stile della condivisione, del coinvolgimento profondo con la storia dell’altro, nel pagare di persona;
  • la terrirorialità dell’intervento per evitare di chiudersi nella propria struttura ed aprirsi alle realtà circostanti;
  • la quotidianità come spazio in cui tutti hanno la possibilità di crescere e di emanciparsi attraverso il lavoro, momenti di vita comune, attività sociali.
IDENTITA' GIURIDICA

La Comunità di Capodarco è Ente Morale sancito con DPR N° 105 del 25-01-1971.
L’associazione “Comunità di Capodarco di Nardò – Padre Gigi Movia” nasce nel 1999 a Nardò (Lecce) come Comunità Locale della Comunità di Capodarco e da Giugno 2017 è iscritta nel registro delle persone giuridiche della Prefettura di Lecce al n° 44. Ha sede sociale a Nardò in via Enrico Toti 3b e Sedi Operative a Galatone in Via Lecce 13 e a Chiesanuova di Sannicola in Via Zara.

SERVIZI

La “Comunità di Capodarco di Nardò – Padre Gigi Movia” attualmente gestisce i seguenti servizi:

  • n° 2 Centri Diurni Socio-Educativi e Riabilitativi
    ex art. 60 del reg. regionale  n° 4 del 18-01-2007
  • un Centro Sociale Polivalente per diversamente abili
    ex art. 105 del Regolamento Regionale n° 4 del 18-01-2007;
  • Centro Socio-Educativo e Riabilitativo Diurno dedicato alle persone con disturbi dello spettro autistico
    art. 60 quater del Regolamento Regionale n° 4 del 2007
    in fase di autorizzazione.

Il centro diurno socio–educativo è una struttura socio–assistenziale a ciclo diurno finalizzata al mantenimento  e al  recupero dei  livelli  di  autonomia della persona e al sostegno della famiglia. I centri accoglgono soggetti diversamente abili, tra i 6 e i 64anni, anche psicosensoriali, con notevole compromissione delle autonomie funzionali, che necessitano di prestazioni riabilitative di carattere sociosanitario. Per gli ospiti minor ila frequenza delcentro è prevista esclusivamente per le attività extrascolastiche, ad integrazione e nel rispetto dell’obbligo di frequenza dei percorsi di studio previsti.
I servizi offerti dalla Comunità di Capodarco sono servizi Educativi, Riabilitativi, Socio-Riabilitativi ed Assistenziali. Gli ospiti che usufruiscono di tali servizi vengono suddivisi in piccoli gruppi e ruotano nei vari laboratori, in base a quanto è stato programmato dall’equipe degli operatori. Questa particolare accortezza permette a ciascun utente di essere seguito in maniera personalizzata, strategia facilitante l’apprendimento e la formazione specifica. L’approccio globale ai bisogni dell’ospite è centrato prioritariamente sulla cura della persona, sul potenziamento e mantenimento delle autonomie personali, sullo sviluppo di interessi e abilità e sulla valorizzazione delle esperienze realizzate nel campo dell’integrazione e dell’ inclusione sociale.
Le attività del centro sono svolte in laboratori finalizzati:

  • all’autonomia personale;
  • alla socializzazione/integrazione;
  • allo sviluppo/mantenimento delle attività funzionali.

I laboratori attivi sono i seguenti:

LABORATORIO DI PELLETTERIA
LABORATORIO PSICO – MOTORIO
LABORATORIO DI AUTONOMIA DOMESTICA
LABORATORIO DI MUSICOTERAPIA
LABORATORIO ARTISTICO
LABORATORIO DI ANIMAZIONE TEATRALE
LABORATORIO DI GIARDINAGGIO
LABORATORIO DI AUTONOMIA PERSONALE
LABORATORIO DELLE ATTIVITA’ COGNITIVE E SOCIO-INTEGRANTI

“Il Centro deve erogare principalmente servizi destinati alla presa in carico del disturbo dello  spettro autistico, organizzati sia in attività individuali che in piccoli gruppi omogenei, assicurando interventi personalizzati.”

Il Centro, a seguito di una valutazione funzionale eroga interventi maggiormente strutturati per soggetti con maggiore compromissione, interventi maggiormente inclusivi per soggetti a miglior funzionamento. Gli interventi applicati sono volti a migliorare la qualità di vita del soggetto e della sua famiglia nelle diverse aree di sviluppo. È previsto un intervento psicoeducativo ad impostazione comportamentale/ cognitivo comportamentale volto a promuovere e mantenere l’inclusione sociale, nello specifico:

  • Abilità comunicative;
  • Abilità di autonomia personale (igiene personale, vestirsi, lavarsi, prendersi cura del proprio corpo);
  • Abilità integranti: protezione personale (riconoscimento situazioni pericolose, comportamenti sessuali);
  • Attività domestiche (pulire il proprio ambiente, preparare qualche pietanza, eseguire lavori domestici come rifare il letto, annaffiare fiori, usare correttamente utensili ed attrezzature della cucina, lavare stoviglie, lavare biancheria);
  • Gestione del tempo libero (giochi da solo o in compagnia, visione di film, ascolto della Musica) mobilità e vita in comunità (spostamenti pedonali, uso mezzi pubblici, frequentazione di negozi e servizi territoriali quali piscina, maneggio ecc. );
  • Abilità occupazionali anche finalizzate all’inserimento lavorativo.

La Comunità Capodarco rivolge i propri servizi a persone affette da ASD, ai loro familiari e a tutte le persone che ruotano attorno alla persona autistica per ragioni personali o professionali.

Tali servizi consistono in:

TERAPIA DEL LINGUAGGIO
TERAPIA PER AFFINARE LA MOTRICITÀ FINE E GLOBALE E PER MIGLIORARE LA COORDINAZIONE OCULO-MANUALE
TERAPIA DI INTEGRAZIONE SENSORIALE
TERAPIA VOLTA ALLO SVILUPPO DELLA CAPACITÀ DI IMITAZIONE
TERAPIA PER LO SVILUPPO COGNITIVO
TERAPIA PER LO SVILUPPO DELLE CAPACITÀ DI COMUNICAZIONE
TERAPIA DI INTEGRAZIONE SENSORIALE
TERAPIA PER LO SVILUPPO DI AUTONOMIE

Dai laboratori nascono "Le Chiccare"

Piccoli oggetti d’arte, a scopo solidale come le bomboniere solidali,
nascono grazie ai laboratori e dalle mani dei ragazzi del centro.